La Storia

La città di Rimini dagli anni ’60 ha seguito l’opera missionaria di Marilena Pesaresi e va infatti ascritto al merito di tutta la collettività riminese se Marilena ha potuto costruire a Mutoko, nello Zimbabwe, un ospedale con 150 posti letto, ma anche attivare una scuola per infermiere, un asilo per i bambini e dare il via al grande progetto dell’Operazione Cuore che ha visto coinvolti sia i medici dell’università di Bologna, che i medici dell’ospedale di Mutoko. Tutto il territorio riminese, ma non solo, ha svolto un importante e significativo lavoro di sostegno, per fare conoscere il progetto di Marilena Pesaresi e sensibilizzare tante persone che ritengono importante questo ponte di solidarietà tra l’Italia e lo Zimbabwe.
Nella seconda metà degli anni ’80 si è costituita fra un gruppo di amici un’associazione denominata ‘Verso Mutoko’ con il compito di raccogliere fondi per assistere e valorizzare questa struttura ospedaliera. A mano a mano che l’impresa cresceva, ci si è resi però conto che non bastava più una ‘associazione’ ma era oramai necessario e opportuno costituire, fare nascere, qualche cosa di diverso. Ecco perché è stata ratificata pochi giorni fa la costituzione della ‘Fondazione Marilena Pesaresi Onlus’: un’organizzazione che, senza fine di lucro, persegue finalità di solidarietà sociale nel campo della beneficenza.
“Marilena rappresenta per Rimini un punto di riferimento fondamentale: è quello che tutti noi vorremmo essere ma raramente riusciamo ad essere” – racconta Leonardo Cagnoli, Presidente della neonata Fondazione. “Tanti anni fa eravamo un piccolo gruppo e fondammo l’associazione ‘Verso Mutoko’. Poi questa solidarietà si è allargata ed è stato necessario pensare a qualche cosa di diverso, una Fondazione”. Poi Cagnoli precisa: “Noi siamo solo uno dei tanti gruppi che vogliono sostenere Marilena, una persona che ha il dono di saper coagulare attorno a sé tanta attenzione, tanta solidarietà da realtà diversissime. Questo è quello che vuole fare anche la ‘Fondazione Marilena Pesaresi onlus’: guardare lontano, al futuro, mantenere questo rapporto fra Rimini e Mutoko, e l’Africa in generale, per garantire che questa iniziativa possa poggiare su basi solide e continuare”.
Alcune finalità della Fondazione Marilena Pesaresi Onlus, come da statuto.
a)      Intervenire a favore dell’ospedale “Luisa Guidotti” situato a Mutoko (Zimbabwe) e dei suoi ricoverati, il quale svolge prevalentemente e direttamente attività nel settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria;
b)      Intervenire a favore di altre iniziative nel campo dell’assistenza medico-sanitaria anche in altri paesi in via di sviluppo con particolare attenzione all’Africa, sempre nello stesso settore dell’assistenza sociale e socio-sanitaria;
c)      Sostenere l’iniziativa “Operazione Cuore”, progetto umanitario di accoglienza in Italia di bambini affetti da particolari patologie cardiache non operabili a Mutoko, i quali vengono operati e curati olter che essere ospitati presso famiglie di volontari italiani;
d)      Provvedere all’invio di aiuti umanitari;
e)      Finanziare progetti di solidarietà verso gli orfani accolti nell’Orfanotrofio della Missione a Mutoko;
f)       Sostenere progetti che prevedano la sistemazione e l’ampliamento dei reparti e elle strutture annesse all’ospedale;
g)      Finanziare l’acquisto di farmaci;
h)      Inviare aiuti umanitari volti alla scolarizzazione.
La Fondazione in questi giorni sta muovendo i suoi primi passi: è auspicio di tutti che, oltre alla Diocesi di Rimini e ai 19 soci fondatori, possano appoggiare questa nuova iniziativa anche il Comune, la Provincia, la Camera di Commercio e la Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini, per un sostegno che possa consentire solide fondamenta a questo “ponte” fra Rimini e Mutoko.

Lascia un commento