Emozioni in Cattedrale con la Messa da Requiem di Mozart

Intensa emozione venerdì 31 gennaio in Basilica Cattedrale all’ascolto della Messa da Requiem di Mozart eseguita nel ricordo e in onore di Marilena, la “nostra Marilena”, la Dottoressa che per oltre cinquanta anni ha dedicato la sua opera per i poveri e gli ammalati in Zimbabwe.
Magistrale è stata l’esecuzione dell’Orchestra del Lettimi e del magnifico Coro della Cappella Musicale Malatestiana diretti dal Maestro Filippo Maria Caramazza.
La serata, organizzata dalla Diocesi di Rimini e dalla Fondazione Marilena Pesaresi Onlus, è stata aperta da un filmato che ha permesso ai presenti di rivedere alcuni momenti della vita di Marilena e di ascoltare dalla sua voce quelli che sono stati i principi a cui la sua opera si è ispirata.
Successivamente Leonardo Cagnoli, Presidente della Fondazione Marilena Pesaresi Onlus, in una breve introduzione, ha spiegato come la serata facesse seguito a tanti altri eventi che si sono succeduti dal 2005, sempre a gennaio, in onore di Marilena, e ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla organizzazione del Concerto.
Ha preso quindi la parola S.E. Monsignor Francesco Lambiasi, Vescovo di Rimini, da sempre vicino a Marilena, che ha sottolineato, in un toccante intervento, i principi ispiratori della sua opera.
Al concerto erano presenti numerose autorità e oltre 800 spettatori.
In prima fila il Dottor Antonio Pesaresi, fratello di Marilena e ideatore con lei di Operazione Cuore, e tutta la numerosa famiglia Pesaresi.
Tantissimi erano gli amici di Marilena che con lei hanno lavorato e che, ispirandosi ai suoi insegnamenti, hanno imparato ad amare gli altri a Mutoko e non solo.

Grazie Marilena!

La carissima dottoressa
MARIA ELENA PESARESI
Medico Missionario
ha speso  tutta la sua generosa ed intensa vita per i fratelli più deboli ed ha lasciato
a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerLa un grande tesoro, un messaggio di amore che sempre ed ovunque li accompagnerà.
Gli Amici della fondazione Marilena Pesaresi Onlus sono vicini con tutto il loro affetto alla Sua famiglia.