Ciao, Marilena

Per molti anni la Diocesi di Rimini e la Fondazione Marilena Pesaresi hanno organizzato una serata di solidarietà a favore dell’Ospedale Luisa Guidotti situato a Mutoko in Zimbabwe e diretto per diversi decenni dalla Dottoressa Marilena Pesaresi e dal 2014 dal nostro concittadino Dottor Massimo Migani. Nell’arco della Sua attività la Dottoressa è riuscita a sviluppare in Africa un Ospedale che è diventato punto di riferimento imprescindibile per la popolazione locale, a fondare una Scuola Infermieri, a sostenere il vicino Orfanotrofio; Ella ha anche attivato iniziative estremamente importanti tra le quali “Operazione Cuore” il tutto con il contributo generoso della Città di Rimini (è stata insignita del Sigismondo d’Oro nel 1998) e di tanti amici italiani e stranieri.

Purtroppo alla fine del 2018 la Dottoressa Pesaresi ci ha lasciati.

Quest’anno venerdì 31 gennaio alle ore 21.00, presso la Basilica Cattedrale di Rimini, la Diocesi e la Fondazione Marilena Pesaresi organizzeranno in ricordo ed in onore di Marilena una serata durante la quale verrà eseguito il “Requiem di Mozart” da parte della Cappella Musicale Malatestiana e dell’Orchestra Sinfonica dell’Istituto G. Lettimi della nostra Città.

La cittadinanza è invitata a partecipare. L’ingresso è libero.

Dott. Leonardo Cagnoli
PRESIDENTE FONDAZIONE MARILENA PESARESI ONLUS

Riparte da Rimini I Ride for Africa: le foto della partenza

Ripartita questa mattina dalla Fontana dei Quattro Cavalli la biciclettata solidale I ride for Africa, che sta percorrendo l’Italia con lo scopo di raccogliere fondi per la Fondazione Pesaresi. Presenti anche il Presidente della Fondazione Pesaresi Leonardo Cagnoli, il Vice Sindaco del Comune di Rimini Gloria Lisi e il Vescovo della Diocesi di Rimini Francesco Lambiasi, che hanno rinnovato il loro sostegno al progetto. Il gruppo ha raggiunto nel tardo pomeriggio Firenze punto di arrivo della quarta tappa del lungo percorso.

Tappa finale del percorso prevista per il prossimo 7 settembre con arrivo alle pendici dell’Etna. Sulla pagina di facebook di I ride for Africa potete seguire l’aggiornamento quotiano del gruppo di ciclisti.